Non sai quante volte mi chiedono chi sono e cosa faccio.
E, dato che non è facile rispondere a questa domanda nel tempo di una stretta di mano (soprattutto a chi non ha dimestichezza con il marketing online) ho deciso di creare questa pagina per spiegarti al meglio di cosa mi occupo.

Piacere, siamo Marco Zanzini e Ettore Micai e ci occupiamo di aumentare il fatturato di attività locali (oltre che essere titolari di 2 centri estetici)

Parliamo quindi di negozi fisici, con quattro muri e una vetrina che dà sulla strada, proprio come il tuo.

Piacere, siamo Marco Zanzini e Ettore Micai
e ci occupiamo di aumentare il fatturato di attività locali
(oltre che essere titolari di 2 centri estetici)

Parliamo quindi di negozi fisici, con quattro muri e una vetrina che dà sulla strada, proprio come il tuo.

Tutti i giorni ci occupiamo di portare nuovi clienti ai nostri centri estetici e alle attività locali che hanno deciso di investire in marketing per aumentare il loro fatturato

Nel solo 2021 , in piena “crisi” del settore, e in un periodo in cui l’epilazione permanente non era certo il primo pensiero delle persone, noi abbiamo RADDOPPIATO il fatturato dei nostri centri EpilAmbra facendo una cosa molto semplice...MARKETING

Da 4 anni lanciamo delle pubblicità online per promuovere i nostri servizi, e lo stesso probabilmente dovresti fare anche tu.

Perché dovresti lanciare anche tu le tue campagne pubblicitarie online?

Ti darò 3 motivi per lanciare le tue campagne di marketing adesso
(+ 1 ammonimento se deciderai di non farlo)

Motivo #1
L’advertisement (cioé la pubblicità online) rintraccia il cliente “nei posti giusti”

A differenza del solito “volantino” che finisce dritto nella spazzatura, o del cartellone che nessuno ormai nota più, le piattaforme pubblicitarie online ci permettono di mostrare il tuo messaggio ai clienti in target, esattamente dove questi possono vederlo: sui loro social preferiti: Facebook, Instagram, Google, YouTube. Ovvero i moderni “luoghi” dove l’attenzione degli utenti è massima.

Motivo #2
Iper-profilazione del target ideale

Sul web ogni click è tracciato. Volenti o nolenti le grandi piattaforme come Facebook e Google sanno tutto di noi. Questo però ha anche un risvolto positivo: se usiamo queste piattaforme per le nostre campagne online, sono in grado di offrirci una mole di informazioni talmente grande da poter rendere le pubblicità ultra-precise, e quindi iper-performanti.

Motivo #3
Ottimizzazione del budget

A differenza della pubblicità tradizionale (cioè quella cartacea e quella via radio e televisione), le campagne di marketing online possono appunto colpire in maniera “chirurgica” il target prescelto, e quindi permetterti di ottimizzare il budget pubblicitario. In questo modo, anche con soltanto una manciata di euro al giorno, puoi portare all’interno del tuo negozio clienti in target che altrimenti non avrebbero mai conosciuto la tua attività.

VENIAMO ORA ALL'AMMONIMENTO...

Motivo #4
Dovresti lanciare le tue campagne pubblicitarie online perché altrimenti non esisti

Immagina per esempio di essere il titolare di una piccola hamburgeria di paese, capace di sfornare hamburger deliziosi...

…Ma che, a causa di un marketing debole (o inesistente) è conosciuta soltanto ai clienti “storici” del luogo. Il resto delle persone preferisce andare da McDonald.

Ma è proprio vero che “preferisce”?

No, il punto è che se tu non sei visibile non hanno alternative.

Puoi fare gli hamburger più buoni del mondo, ma il profumo del pane appena sfornato potrà deliziare soltanto quel centinaio di clienti storici che già ti conoscono, mentre le famiglie del paese passano la domenica pomeriggio al McDonald della città più vicina, a lamentarsi di quei panini di gomma calorici e unti, che ti fanno correre al bagno dopo 10 minuti.

Attenzione: non ti sto dicendo di metterti “contro” McDonald’s.

Ti sto dicendo che potresti promuovere su Facebook un’offerta che ti permetta di farti conoscere nei paesi vicini, o di creare una promozione vantaggiosa per i ragazzi che il sabato, all’uscita da scuola, si fermano a pranzo insieme e sono stufi del solito Mc o sushi

Ora sei a un bivio.
Si dice: in tempo di carestia, c’è chi piange e chi impara a vendere i fazzoletti.

Ora sei a un bivio.
Si dice: in tempo di carestia, c’è chi piange e chi impara a vendere i fazzoletti.

-Alcuni imprenditori capiscono che occorre agire, perché purtroppo nessuno risolverà questa situazione al posto loro.

-E poi ci sono titolari di attività che invece decidono di non fare niente, e continuare a “lamentarsi” della crisi, del governo e delle bollette…

Ci siamo spesso domandati:
Perché alcuni decidono di rimanere inerti con le mani in mano?

Ci siamo spesso domandati:
Perché alcuni decidono di rimanere inerti con le mani in mano?

Queste persone probabilmente hanno vissuto in un’epoca ormai lontana, in cui bastava alzare la serranda e attendere. E in quest’epoca, grazie al “passaparola” i clienti arrivavano “in automatico”.

Quindi, in un certo senso, queste persone non hanno colpe. Hanno vissuto in un mondo diverso, con un’altra mentalità, e con meno strumenti a disposizione.

Oggi, gli strumenti di cui parlo sono “digitali”, e siccome non tutti hanno la stessa dimestichezza con la tecnologia, è normale che alcuni imprenditori guardino con sospetto a queste nuove opportunità di comunicazione.

Ma io devo a tutti i costi dirti una cosa:

Caro Titolare di Attività, Ti prego, accetta la nostra pacca sulla spalla, e il consiglio più onesto che possiamo darti:

Oggigiorno il passaparola non funziona più, a causa delle mutate condizioni di mercato.

Ma allora come si fa ad
acquisire clienti nel 2022?

Ma allora come
si fa ad acquisire
clienti nel 2022?

Oggi ci sono più competitor, e sono più agguerriti (se non tu non stai lanciando le tue campagne pubblicitarie online, sappi che i tuoi competitor lo stanno facendo, o lo faranno a breve).

Oggi non basta più essere bravi nella parte operativa del proprio mestiere (che sia cucinare hamburger, tagliare i capelli o aggiustare automobili).

Oggi hai anche bisogno di pubblicizzare la tua attività, altrimenti rischi di fare la fine della piccola hamburgeria di provincia, destinata a chiudere a causa del rincaro delle bollette o della prossima spesa imprevista.

Quindi se sei dalla parte di coloro che vogliono provare a reagire, puoi contattarci cliccando i pulsanti qui in basso.

Analizzeremo insieme a te la situazione della tua attività, e ti proporremo (se reputeremo di essere in grado di aiutarti) una collaborazione.

Oppure compila il modulo inserendo l'orario nel quale preferisci essere contattato